Passa ai contenuti principali

VISUALIZZAZIONI BLOG

ACCORDI DI KYOTO

Nel 1997 si svolge a Kyoto una Conferenza internazionale, cui partecipano più di 160 Paesi, allo scopo di concordare una strategia più efficace e incisiva per regolamentare i valori limite del gas serra. Viene così sottoscritto un accordo, comunemente noto come Protocollo di Kyoto, nel quale si indicano gli obiettivi internazionali per ridurre i gas, soprattutto quelli determinati dalle combustioni per produrre energia, ritenuti responsabili del surriscaldamento del pianeta e delle conseguenti modificazioni del clima. All'incontro del 1997 nella città nipponica sono seguite altre conferenze internazionali per rendere meno generici gli impegni assunti a Kyoto. Purtroppo le resistenze di alcuni tra i Paesi maggiormente industrializzati (Stati Uniti in testa, responsabili di circa il 23% delle emissioni totali pur contando il 5% della popolazione mondiale) hanno reso inoperativo l'accordo per anni, mentre si susseguivano campagne promosse da organizzazioni internazionali e associazioni ambientaliste per indurre gli Stati a ratificarlo. [...]
È stata la Ratifica della Russia, nel 2004, a permettere, il 16 febbraio 2005, dell'entrata in vigore del patto mondiale in difesa del clima.

A. Bolobanovic Il Nuovo noi il diritto e l'economia vol. 2

Commenti

Post popolari in questo blog

REGGIA DI VENARIA REALE

Paolo Cognetti: Le otto montagne

I SIMBOLI SESSUALI NEI SOGNI INDIVIDUATI DA FREUD

Benché lo studio dei simboli del sogno non sia affatto completo, siamo in grado di esporre con certezza delle affermazioni generali e delle informazioni particolari sull'argomento. Ci sono simboli che hanno un significato unico quasi universalmente: così l'imperatore o l'imperatrice (il re o la regina), rappresentano i genitori, le stanze rappresentano le donne e le loro entrate e uscite gli orifizi del corpo. La maggior parte dei simboli del sogno serve a rappresentare persone, parti del corpo e attività di interesse erotico; in particolare i genitali sono rappresentati da numerosi simboli spesso sorprendenti, e la più grande varietà di oggetti serve ad indicarli simbolicamente. Armi appuntite, oggetti lunghi e rigidi, come tronchi e bastoni, rappresentano l'organo genitale maschile; mentre armadi, scatole, carrozze e forni rappresentano l'utero. In tali casi il tertium comparationis, l'elemento comune in queste sostituzioni, è immediatamente comprensibile, ma…