Passa ai contenuti principali

VISUALIZZAZIONI BLOG

C. DARWIN L'ORIGINE DELLE SPECIE






Le leggi che governano l’eredità sono del tutto sconosciute. Non v’è chi sappia dire perché una stessa caratteristica, in diversi individui della medesima specie ed in individui di specie diversa, talora sia ereditata e talaltra non lo sia; perché spesse volte il bambino riproduca certi caratteri del nonno o della nonna, o di altro antenato anche più remoto; perché una certa caratteristica molte volte si trasmetta da un sesso ad entrambi i sessi oppure ad un sesso soltanto (più frequentemente, ma non esclusivamente, allo stesso sesso). Un fatto, che per noi ha una certa importanza, è rappresentato da quel fenomeno per cui le caratteristiche, che compaiono nei maschi delle razze domestiche, si trasmettono spesse volte, o esclusivamente o in maggiore o in minor grado, ai soli maschi. Una regola di gran lunga più importante, che penso si possa ritenere valida, vuole che una caratteristica che compare in una certa età della vita di un individuo, qualunque essa sia, tenda a manifestarsi nei discendenti intorno alla stessa età, ovvero un po’ più precocemente.
In molti casi non potrebbe essere altrimenti.
C. Darwin L’origine delle specie

Commenti

Post popolari in questo blog

REGGIA DI VENARIA REALE

Paolo Cognetti: Le otto montagne

I SIMBOLI SESSUALI NEI SOGNI INDIVIDUATI DA FREUD

Benché lo studio dei simboli del sogno non sia affatto completo, siamo in grado di esporre con certezza delle affermazioni generali e delle informazioni particolari sull'argomento. Ci sono simboli che hanno un significato unico quasi universalmente: così l'imperatore o l'imperatrice (il re o la regina), rappresentano i genitori, le stanze rappresentano le donne e le loro entrate e uscite gli orifizi del corpo. La maggior parte dei simboli del sogno serve a rappresentare persone, parti del corpo e attività di interesse erotico; in particolare i genitali sono rappresentati da numerosi simboli spesso sorprendenti, e la più grande varietà di oggetti serve ad indicarli simbolicamente. Armi appuntite, oggetti lunghi e rigidi, come tronchi e bastoni, rappresentano l'organo genitale maschile; mentre armadi, scatole, carrozze e forni rappresentano l'utero. In tali casi il tertium comparationis, l'elemento comune in queste sostituzioni, è immediatamente comprensibile, ma…