Passa ai contenuti principali

VISUALIZZAZIONI BLOG

SERENDIPITY



La serendipity è definita come il dono di saper fare delle scoperte utili alle quali non si mirava. Il termine proviene dalla fiaba persiana “I tre Principi di Serendip” i cui protagonisti trovavano sempre cose che non stavano cercando.
Invece di cercare di elencare regole per acquisire la capacità della serendipità rileveremo semplicemente che questa ha una parte importante nello sviluppo delle idee scientifiche. Spesso la soluzione di un problema viene raggiunta perché il ricercatore nota qualche evento peculiare e diviene più interessato allo studio di questo che di ciò su cui stava lavorando precedentemente.
D. H. McBurney Metodologia della ricerca in psicologia
Posta un commento

Post popolari in questo blog

Paolo Cognetti: Le otto montagne

REGGIA DI VENARIA REALE

Trilogia della città di K. Il grande quaderno la prova La terza menzogna

Fa sempre più freddo. Lucas dice a Yasmine:
-Mathias ha bisogno di vestiti pesanti, e tu anche.
Yasmine dice:
- So lavorare a maglia. Avrei bisogno della lana e dei ferri.
Lucas compra una cesta di gomitoli di lana e ferri da calza di varie dimensioni. Yasmine fa dei maglioni, dei calzettoni, delle sciarpe, dei guanti, dei berretti. Con gli avanzi della lana, confeziona delle coperte di tutti i colori. Lucas le fa i complimenti.
Yasmine dice:
- So anche cucire. A casa avevo la macchina per cucire di mia madre.
A. Kristof, Trilogia della città di K. Il grande quaderno la prova La terza menzogna, Einaudi.