Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2013

VISUALIZZAZIONI BLOG

VENEZIA

MANCA UNA LEGGE CHE PROTEGGA LA PRIVACY DEI BLOGGER!

Manca una legge che tuteli i dati personali di coloro che acquistano un dominio, c’è un vuoto legislativo, bisogna creare un gruppo che si batta per i diritti dei blogger. Ci state? Intanto creo una pagina facebook  a questo scopo aspetto il vostro contributo!!! 
https://www.facebook.com/privacyperiblogger




R. Saviano Zero Zero Zero

Il giornalista, il narratore, il regista vorrebbero raccontare come è il mondo, com'è veramente. Dire ai loro lettori, ai loro spettatori: non è come pensavi, ecco com'è. Non è come credevi adesso ti apro io la ferita da cui puoi sbirciare la verità ultima. Ma nessuno ci riesce mai completamente. Il rischio è credere che la realtà, quella vera, quella pulsante, quella determinante, sia completamente nascosta. Se inciampi e ci caschi, inizi a credere che sia tutto cospirazione, riunioni segrete, logge, spie. Che qualsiasi cosa non sia mai accaduta come sembra. Questa è l'idiozia tipica di chi racconta. È l'inizio della miopia di un occhio che si ritiene incontaminato: far quadrare il cerchio del mondo nelle tue interpretazioni. Ma non è così semplice. La complessità sta proprio nel non credere che tutto sia nascosto o deciso in stanze segrete. Il mondo è più interessante di una cospirazione tra servizi di intelligenze e sette. Il potere criminale è una mistura di regol…

FOTO DI GRUPPO CON SIGNORA

Ah, cosa non abbiamo fatto, noi – e per noi intendo Heinrich, Margret ed io – perché tra quei due la cosa andasse in porto! Consideri che il tempo era scarso: tra il maggio del '39 e l'aprile del '40 lui sarà stato qui non più di otto volte. Naturalmente Heinrich ed io non ne parlavamo espressamente, ci si intendeva solo a occhiate perché vedevamo benissimo come quei due fossero cotti l'uno dell'altro. Era una dolcezza, sì, lo ripeto, una dolcezza vedere quei due, e forse non c'è poi da compiangerli troppo se non hanno dormito insieme. Io procuravo loro i biglietti per il cinema, per dei film di merda come Camerati sul mare o delle idiozie assolute come Attenzione, il nemico tiascolta, li ho persino mandati a vedere quel famoso film su Bismark perché pensavo: Cavolo il programma dura tre ore, là dentro si sta al calduccio e al buio come nel ventre materno, e certo si terranno la manina e forse gli viene persino l'idea (risata molto amara! Nota dell'A.…