Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

VISUALIZZAZIONI BLOG

PLUTARCO: L'ARTE DI ASCOLTARE

Nel caso però di una discussione filosofica occorre mettere da parte la reputazione dell'oratore e badare alla sostanza di ciò che egli dica. Come in guerra, infatti, anche in un dibattito ci sono molte cose superflue, da cui non ci si deve lasciare influenzare: l'intonazione della voce, lo sguardo accigliato, la canizie, l'autoelogio. Ma bisogna guardarsi soprattutto dagli applausi, dalle esclamazioni e dai sobbalzi del pubblico, che possono influenzare specialmente i giovani e i profani disorientandoli e trascinandoli via come fuscelli nella corrente di un fiume. E l'inganno può celarsi anche nello stile, allorché col suo carezzevole e copioso fluire scavalca l'essenza del discorso, gonfiandosi e impreziosendosi a dismisura. Come molti degli errori commessi da chi canta al suono del flauto sfuggono ai profani, così le ampollosità e le ridondanze contenute in un discorso abbagliano gli ascoltatori impedendogli di afferrare i concetti. A questo proposito si narra …