Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2009

VISUALIZZAZIONI BLOG

GRAZIE DELLE 14000 VISITE!

MICHAEL JACKSON: UN GRANDE MITO!

IL 25 GIUGNO E' MORTO MICHAEL JACKSON....
A ME RICORDA UN COMPAGNO DI CLASSE DELLE ELEMENTARI SUO FAN CHE LO IMITAVA.....
IL MIO COETANEO HA AVUTO UNA VITA PEGGIORE ED UNA FINE ORRIBILE...

UMBERTO ECO: BAUDOLINO

Ratispone Anno Domini mense decembri mclv kronica Baudolini cognomento de Aulario

io Baudolino di Galiaudo de li Aulari con na testa ke somilia un lione alleluja sieno rese Gratie al siniore ke mi perdoni

habeo facto il rubamento più grande de la mia vita cio è o preso da uno scrinio del vescovo
Oto molti folii ke forse sono cose de la cancelleria imperiale et li o gratati quasi tutti meno ke dove non veniva via et adesso o tanto Pergamino per schriverci quel ke volio cioè la mia chronica anca se non la so scrivere in latino

se poi scoprono ke i folii non ci sono più ki sa ke cafarnaum viene fuori et pensano ke magari è una Spia dei vescovi romani ke voliono male all'imperatore federico

ma forse non li importa a nessuno in chancelleria schrivono tutto anca quando non serve et ki li trova (questi folii) non se ne fa negott [...]

queste sono linea ke i era prima et non o potuto gratarle bene ke devo saltarle

se poi li trovano questi Folii dopo ke li ho scritti non li capise gnanca un cance…

GRAZIE DELLE 13000 VISITE!

NICCOLO' AMMANITI: COME DIO COMANDA

Si fermarono nel piazzale di un vecchio impianto che negli anni Settanta tirava rena dal fiume. Mucchi altissimi di sabbia formavano un semicerchio attorno ai macchinari mangiati dalla ruggine.
Cristiano schizzò fuori e si allontanò di corsa verso la torre di estrazione.
Si fermò di fronte a una baracca fatiscente con le finestre sfondate e coperta di scritte e disegni.
Voleva tornare a casa a piedi. Era lontano, ma non importava. Anche se faceva freddo, non avrebbe dovuto piovere per un po'. Il tempo stava cambiando. A sud la volta grigia si era stracciata e dagli squarci appariva il blu cristallino del cielo. Sulla testa gli sfrecciò una coppia di cormorani. In lontnanza si sentiva il tumulto del fiume gonfio di pioggia.
S'infilò in testa il cappuccio.
Davanti alla baracca c'erano i resti carbonizzati di un rogo. Lo scheletro metallico di una poltrona. Pneumatici contorti dal fuoco. Delle ciabatte. Una cucina a gas.
Cristiano tirò fuori dalla tasca il tema e un accendino.

IL GATTO E LA LUNA

PIOGGIA D'ORIENTE

VISITA ALLA MOSTRA: ARTE , GENIO, FOLLIA ...

Il 3 giugno sono stata a Siena a vedere la mostra ideata da Sgarbi " Arte, Genio, Follia" che doveva terminare a maggio ma che invece rimarrà fino al 21 giugno (credo). E' come me l'aspettavo: una ricostruzione storica in cui si intrecciano l'arte, il genio e la follia come è descritto dal titolo. Però devo dissentire su un punto: non è Nietzsche il primo filosofo folle ... già Socrate ascoltava il suo demone ... Magari se Socrate fosse vissuto nel '800 o nel '900 lo avrebbero internato, per fortuna per lui, sebbene non abbia fatto una bella fine, è vissuto in un'altra epoca. Comunque la mostra mi è piaciuta.